PERU Alpamayo e Huascarán Spedizione

Tipo di viaggio: Alpinismo d’alta quota
Durata: 22 giorni
Altitudine: 5947 m e 6768 m
Paese/Regione: Perù, Cordillera Blanca
Prezzo: 5’290.00 CHF/p.p.
Partecipanti: 2-6 p.
Data

Calendario di Eventi

L Lun

M Mar

M Mer

G Gio

V Ven

S Sab

D Dom

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

o su richiesta

L’Alpamayo e il Huascarán sono due  montagne imponenti della Cordillera Blanca, conosciute come la “Montagna più bella del mondo” e la “Montagna più alta del Sud America”. Insieme scaliamo queste due meraviglie naturali attraverso la via francese o la via Ferrari e viviamo insieme una spedizione di altissimo livello!

Requisiti:

alpamayo zeichnung

Scalata

Schwierigkeit 5 5 2 1

estremamente impegnativa

Campeggio libero

Schwierigkeit 5 5 2 1

Esperienza necessaria

Adattabilità

Schwierigkeit 5 5 2 1

Necessaria. Qui c’è bisogno di avventurieri!

Fitness
Schwierigkeit 5 5 2 1

È necessario un livello di fitness elevato

Salita all’Alpamayo e al Huascáran – la tua spedizione su due delle cime più belle del mondo

L’Alpamayo e l’Huascarán sono due imponenti montagne della Cordillera Blanca, una catena montuosa delle Ande peruviane. Entrambe le vette attirano alpinisti e appassionati di natura da tutto il mondo.

Informazioni sull’Alpamayo: è spesso definita la “montagna più bella del mondo” e si traduce in quechua come “acqua torbida”. L’Alpamayo è conosciuto e apprezzato in tutto il mondo per la sua elegante forma piramidale e la sua bellezza mozzafiato. Raggiunge un’altitudine di circa 5947 metri ed è una salita impegnativa per le difficoltà tecniche e i passaggi di arrampicata su ghiaccio. L’itinerario che scegliamo è noto come “Via Francese” e metterà sicuramente alla prova le tue capacità di arrampicata su ghiaccio.

La storia delle ascensioni all’Alpamayo è molto antica: fu ammirato per la prima volta dalle popolazioni indigene Quechua e Anas del Perù e fu riconosciuto da esploratori e ricercatori europei nel XIX secolo. Le prime ascensioni dell’Alpamayo risalgono ai primi anni Cinquanta, ma non ebbero molto successo. Solo nel 1957 una spedizione italiana guidata da Riccardo Cassin riuscì a raggiungere la vetta. Nel 1966, l’Alpamayo è stato riconosciuto dall’UNESCO come la “vetta più bella del mondo”, soprattutto dopo il successo dell’ascensione attraverso la “Via francese”, che proponiamo anche qui.

Informazioni sul Huascarán: È la montagna più alta del Perù e di tutto il Sud America, con un’altezza di 6768 metri. È diviso in due cime principali: Huascarán Sur (sud) e Huascarán Norte (nord). La regione intorno all’Huascarán fa parte del Parco Nazionale Huascarán, che presenta una notevole biodiversità ed è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Il nome “Huascarán” deriva dalla lingua quechua e ha un significato storico. Huáscar era un imperatore Inca e “ran” significa “casa”. Pertanto, Huascarán può essere tradotto come “Casa di Huáscar”. Sebbene Huascarán sia classificato come un po’ più “facile” del suo vicino Alpamayo in termini di tecnica alpinistica, è una salita impegnativa che non deve essere sottovalutata a causa della sua maggiore altezza rispetto al suo vicino appuntito.

Assieme sulla cima del Alpamayo e Huascarán

L’Alpamayo e l’Huscarán si ergono maestosi nella Cordillera Blanca e, con le loro forme e altezze, sono tra le cime più belle del mondo. Essendo la montagna “più bella” della Terra e la più “alta” del Sud America, esercitano una forte attrazione su avventurieri e alpinisti di tutto il mondo.  Pronto a una spedizione unica?

I tuoi vantaggi con Exped Tribe:

N

Guida alpina locale e plurilingue

N

Membro di supporto

che documenta l’avventura con fotografie professionali e si occupa del tuo benessere. Riceverai i video del drone, foto e molto altro come ricordo della tua avventura.

N

Piccoli gruppi

di massimo 8 partecipanti. Maggiore flessibilità, atmosfera familiare e gruppi armoniosi. Facciamo del nostro meglio per garantire a tutti i partecipanti un’avventura incredibile! Conduciamo telefonate per chiarire le aspettative e selezioniamo partecipanti che hanno aspettative e capacità simili. Accettiamo volentieri richieste speciali!

N

Adatto ai vegetariani

Da noi trovi una cucina alpina da gourmet, completamente priva di carne/pesce!

N

Compensazione Co2

Piantiamo diversi alberi per ogni partecipante. Riceverai un certificato degli alberi piantati e potrai così seguirne la crescita.

N

Materiali a noleggio

Mettiamo a tua disposizione materiali a buon prezzo forniti dalle nostre aziende partner, come set da via ferrata, caschi e molto altro.

Alpamayo Expedition

Itinerario previsto per l’ascesa all’Alpamayo e al Huascarán

georgien tag1

Giorno 1

Peru, arriviamo!

Viaggio in aereo da Zurigo o Milano. Se necessario, saremo lieti di organizzare un viaggio alternativo. Arrivo nella metropoli di Lima (11 milioni di abitanti!).

Alpamayo Sketch

Giorno 2

Viaggio verso Huaran (3060 m)

Il viaggio in pullman promette un’esperienza varia ed emozionante. Inizialmente, l’itinerario ci porta lungo la “Panamericana”, attraverso l’impressionante paesaggio desertico della costa del Pacifico. Poi si sale verso gli altipiani, si supera il passo di Conococha, che raggiunge i 4020 metri di altitudine, e infine si scende nella valle di Santa, nella Cordillera Negra, che ci porta a Huaraz – la capitale dell’alpinismo. Appena attraversato il passo, si apre davanti a noi una vista mozzafiato sulla Cordillera Blanca, senza dubbio uno dei paesaggi montani più belli del mondo. In alternativa, è possibile prenotare un volo interno per abbreviare il viaggio.

Alpamayo Sketch

Giorno 3

Trekking Wilcacocha

Per prepararci al meglio all’altitudine, esploriamo la Cordillera Negra. Da questo punto panoramico si gode di una vista mozzafiato sulla Cordillera Blanca e dalla laguna di Wilcacocha si ha un’ottima visione della catena montuosa a nord, che comprende Huandoy, Huascaran, Chopicalqui, Hualcan, Vallunaraju, Copa, Ocshapalca, Ranrapalca e molte altre montagne. A sud si vede l’imponente Caullaraju.

Alpamayo Sketch

Giorno 4

Trekking Laguna Churup

Si parte da Huaraz per Pitec (3850 m), passando per i villaggi tradizionali di Unchus e Llupa. Dopo essere entrati nel parco nazionale, iniziamo la salita. Seguiamo il sentiero lungo un lungo crinale. Gli ultimi 100 metri fino al lago richiedono la scalata di una ripida gola rocciosa. Ritorno a Huaraz.

Alpamayo Sketch

Giorno 5

Huaraz verso la valle di Santa Cruz

Partenza per l’Alpamayo! Attraversiamo la Valle di Santa Cruz fino a Cashapampa (3050 m). Qui incontriamo i nostri mulattieri e carichiamo i bagagli. Sul Santa Cruz Trek camminiamo fino al primo campeggio, Ichicoccha (3900 m). Qui trascorriamo la prima notte in campeggio.

Alpamayo Sketch

Giorno 6

Dalla valle di Santa Cruz al base camp dell´ Alpamayo

Dopo la colazione, lasciamo il nostro accampamento e continuiamo la nostra escursione nella valle. Lungo il percorso, passiamo per la Laguna Jatuncocha e poi lasciamo il Trek di Santa Cruz. Una valle laterale conduce al campo base di Alpamayo. Attraversiamo il Passo Punta Union. Lì ci prepariamo per la salita e passiamo la notte al campo base a 4.200 metri di altitudine.

Alpamayo Sketch

Giorno 7

Dal base camp al camp della morena glaciale a 4900 m

D’ora in poi dovremo portare noi stessi il nostro equipaggiamento personale. In due fasi, portiamo tutto l’equipaggiamento al campo morenico e allo stesso tempo ci adattiamo all’altitudine.

Alpamayo Sketch

Giorno 8

Dal camp della morena glaciale al high camp a 5300 m

La salita al campo alto dell’Alpamayo avviene attraverso il vicino ghiacciaio. Allestiamo il nostro campo alto con la migliore vista sull’Alpamayo (vedi foto). Prepariamo il nostro equipaggiamento e andiamo a letto presto.

Alpamayo Sketch

Giorno 9

Alpamayo giorno dell´ascesa

Iniziamo l’ascesa alla vetta dell’Alpamayo, alta 5947 m, di notte. Per l’ascesa scegliamo la via diretta francese o la via Ferrari, a seconda delle condizioni. Iniziamo con una pendenza di 45 gradi e continuiamo a salire fino a 55-60 gradi. Un breve passaggio con una pendenza di circa 70 gradi in cima è la difficoltà principale. Raggiungiamo la vetta principale attraverso una stretta cresta.

Alpamayo Sketch

Giorno 10

Alpamayo giorno di riserva o ascesa del Quitaraju (6040 m)

Questa giornata è disponibile come giornata supplementare per l’Alpamayo. In alternativa, il vicino Quitaraju può essere scalato attraverso la sua ripida parete nord con una pendenza di 55 gradi senza supporto di corda fissa. Se possibile, scenderemo al campo base a 4200 metri.

Alpamayo Sketch

Giorno 11

Rientro a Huaraz

Torniamo a Cashapampa (3050 m) lungo la valle di Santa Cruz. Il nostro mezzo di trasporto privato ci riporta all’hotel di Huaraz in altre 2 ore, dove possiamo riprenderci dal successo dell’ascesa.

huascaran

Giorno 12

Giornata di riposo a Huaraz

Relax! Ci prendiamo questo giorno per riprenderci dalle fatiche. Ci prepariamo anche per l’ascesa al Huascáran.

huascaran

Giorno 13

Da Huaraz verso Musho e al Huascarán Base Camp

Oggi iniziamo l’ascesa alla montagna più alta del Perù, il Huascarán. Al mattino si parte da Huaraz e si attraversa la Valle di Huaylas passando per Mancos fino a Musho, a circa 60 chilometri di distanza (3030 m). Qui i bagagli vengono caricati sugli asini. Si sale a serpentina fino alla capanna Huascarán, a circa 4400 metri. Qui ci accampiamo.

huascaran

Giorno 14-19

Huascarán periodo dell´arrampicata

Abbiamo 5 giorni per l’ascesa attraverso la “Garganta”, con due campi alti allestiti a circa 5100 m e 5900 m di altitudine. La tappa verso la vetta ricomincia molto presto nella notte. A seconda delle condizioni, si parte verso le 2.00 del mattino per raggiungere la cima sud o la cima nord. La salita porta prima all’altopiano. Qui il sentiero si dirama verso le cime nord o sud, più brevi. Attraverso un vero e proprio labirinto di crepacci si raggiunge la cima principale del Huascarán. Alcuni tratti ripidi sono assicurati con corde fisse. Poiché la salita dipende molto dalle condizioni del ghiaccio sulla montagna, potrebbe essere necessario passare a cime alternative come Chopicalqui (6354 m).

huascaran

Giorno 20

Huascarán giorno di riserva

C’è un giorno in più a disposizione per l’ascesa al Huascarán. Se non è necessario, torneremo a Huaraz oggi stesso.

huascaran

Giorno 21

Rientro a Lima, visita della città

Torniamo a Lima in autobus e visitiamo la città.

georgien tag1

Ultimo giorno

A presto, Peru!

Trasferimento dall’hotel all’aeroporto, volo di rientro. A presto e alla prossima avventura insieme!

Informazioni importanti sulla tua ascesa di Alpamayo e Huascarán

Vestiario, equipaggiamento tecnico, altro

Segue una lista pdf dettagliata

Incluso

Dopo averci contattato, riceverai tutte le informazioni in un dossier di spedizione.

Escluso

Dopo averci contattato, riceverai tutte le informazioni in un dossier di spedizione.

Catering
  • Snack (non incluso, serve a reintegrare i livelli di energia): Si consuma tra la colazione e la cena e si porta con sé per il numero di giorni appropriato. Sono adatti frutta secca, cioccolato, formaggio, pane integrale e barrette energetiche. Ricordate che lo zaino non deve essere troppo pesante.
  • Pensione completa (inclusa): Per il rispetto del benessere degli animali, non offriamo pesce/carne nei nostri tour. Tuttavia, nei ristoranti locali potrete ordinare ciò che più vi piace, che sia vegetariano o a base di animali. Siete inoltre invitati a portare e mangiare il vostro cibo di origine animale in qualsiasi momento.
Materiale a noleggio

L’elenco dettagliato delle attrezzature a noleggio seguirà per pdf

SPEDIZIONE ALPAMAYO e HUASCARÁN

Scala due delle cime più belle della Cordigliera Blanca
prenota ora

Avventure e Viaggi recenti

Scopri di più sulle nostre esperienze uniche e sorprendenti.

Via Ferrata Dei Tre Signori Ticino

Via Ferrata Dei Tre Signori Ticino

Via ferrata sul Monte Carasso, Ticino Difficoltà:  C, Var. D/E Lunghezza: ca. 500 m Assicurazione: Super Salita e discesa: 45 Min. Esposizione: sud-ovest Carattere: Via ferrata Altezza punto di partenza:  1390 m s.l.m. Area, vetta: Alpi del Ticino, Cima D'Erbea (2338...

leggi tutto